PANE

È un alimento che permette una discreta creatività e versatilità perché realizzabile con ogni farina di cereali disponibile. Per la provincia de L’Aquila andiamo dal casereccio (semintegrale, dalla lunga conservabilità) al pane con le patate a quello di Solina. Il pane senza sale del Teramano si difende bene dall’umidità ed è affiancato, tradizionalmente, dal pane con le noci, il semintegrale e il cotto a legna. Il casereccio pescarese ha le sue “sottozone” a Bussi, Sant’Eufemia a Majella e Cepagatti: per lo più sono pani bianchi, reperibili a forma di cuscinetto o di filoncino.
Come varianti territoriali, indichiamo i sostitutivi del pane presenti soprattutto nella provincia di Chieti, come la pizza di mais (randinje), che è uno degli ingredienti principali del piatto tipico della cucina povera pizz’ e fuje/foje, e la pizza scima (o scime, o acima), cioè non lievitata, a base di frumento tenero, che ha una importante tradizione soprattutto nei Comuni di Casoli, Guardiagrele, Roccascalegna, Altino, Lanciano e San Vito Chietino.
Segnaliamo inoltre le pagnotte da forno di Sant’Agata, o “cacchiette”, tipiche di Castelvecchio Subequo, a base di grano Solina, patate e uova, aromatizzate con anice e tradizionalmente legate al culto di Sant’Agata, protettrice dell’allattamento.

pane-abruzzese

Pane

È un alimento che permette una discreta creatività e versatilità perché realizzabile con ogni farina di cereali disponibile. Per la provincia de L’Aquila andiamo dal casereccio (semintegrale, dalla lunga conservabilità) al pane con le patate a quello di Solina. Il pane senza sale del Teramano si difende bene dall’umidità ed è affiancato, tradizionalmente, dal pane

Read More